Kanye West, primo comizio con giubbotto antiproiettili: “Un milione di dollari a chi fa un figlio” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 Luglio 2020 16:35 | Ultimo aggiornamento: 20 Luglio 2020 16:39
Al primo comizio Kanye West promette un milione di dollari a chi fa un figlio

Kanye West, primo comizio con giubbotto antiproiettili: “Un milione di dollari a chi fa un figlio”

Primo comizio choc per il rapper americano Kanye West a Charleston, nella Carolina del sud, dopo l’annuncio a sorpresa della sua candidatura alla presidenza della Casa Bianca.

Una candidatura, quella di Kanye West alla presidenza degli Stati Uniti d’America, che secondo molti sarebbe però solo una trovata pubblicitaria per vendere album e merchandising.

Il rapper ha parlato di aborto, “dovrebbe essere legale”. Allo stesso tempo ha proposto di dare un milione di dollari ad ogni persona che decida di avere un bambino: “Un incentivo finanziario potrebbe convincere molte donne a non abortire”.

La confessione sull’aborto

West ha anche pianto, raccontando di essere nato solo per la forza di volontà della madre, che suo padre voleva far abortire.

“Non ci sarebbe stato Kanye West, perché mio padre era troppo impegnato. Io ho quasi ucciso mia figlia… Magari mia moglie divorzierà dopo questo discorso… Lei (Kim Kardashian, ndr) ha dato alla luce North anche quando io non volevo”.

West, che indossava un giubbotto antiproiettile e con “2020” rasato in testa, ha lasciato la folla di ammiratori sulle note di un coro gospel.

I precedenti approcci di West alla politica e a Trump

Già in passato il rapper, 43 anni, aveva parlato di un suo possibile ingresso in politica, anche se non lo aveva mai fatto in modo così esplicito. Che, tra l’altro, arriva nella notte del 4 luglio, festa dell’indipendenza americana, la più importante degli Stati Uniti. 

Al momento, comunque, non è chiaro se abbia tutta la documentazione necessaria per candidarsi effettivamente. 

Negli ultimi anni Kanye West è stato un fermo difensore delle politiche e della figura del presidente Donald Trump, con il quale ha anche discusso della riforma carceraria. 

Dopo un incontro con il presidente, proprio a Trump fu domandato se West avrebbe potuto essere in futuro candidato alla presidenza. All’epoca Trump rispose: “Potrebbe esserlo benissimo”. Pensava al 2024. Ma Kanye West ha anticipato i tempi. (Fonti: Ansa, AdnKronos, Agenzia Vista/Alexander Kashnagiev)