Lamin Ceesay, il rapper a Matteo Salvini: “Torniamo in Africa col pedalò” VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 agosto 2018 8:58 | Ultimo aggiornamento: 28 agosto 2018 13:29
lamin ceesay salvini

Lamin Ceesay, il rapper a Matteo Salvini: “Torniamo in Africa col pedalò”

NAPOLI – Il rapper Lamin Ceesay si rivolge al ministro dell’interno Matteo Salvini tramite un video [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]: “Matteuccio noi ti accontentiamo e torniamo nel nostro paese. Non c’è bisogno di Ong, di Esercito o di Guardia Costiera, ce ne torniamo da soli e ti facciamo contento. Visto che non ci vuoi qua e così io ho deciso con questi miei negri per tornare a casa… Anche perché tanta gente ti dice di metterci su un gommone bucato… Io dico che non c’è bisogno stiamo tornando a casa volentieri”.

Lamin Ceesay ha alle sue spalle, una storia da raccontare tutt’altro che felice. A soli 16 anni decide di lasciare la sua terra natale, il Gambia, dopo la morte dei suoi genitori. Ormai orfano abbandona il suo paese in cerca di un futuro migliore. Così, dopo un lungo viaggio che gli è valso un arresto perché trovato senza documenti e due settimane di galera, oltre che ad una serie di torture, il 19 luglio 2014 approda finalmente al porto di Salerno ma prima ha dovuto sostare a Tripoli, dove ha lavorato e guadagnato i soldi per imbarcarsi e venire in Italia.

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev