Lega nord, Matteo Salvini a Segrate: manifestanti lanciano uova e vernice VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Maggio 2015 1:52 | Ultimo aggiornamento: 21 Maggio 2015 1:52
Lega nord, Matteo Salvini a Segrate: manifestanti lanciano uova e vernice VIDEO

Lega nord, Matteo Salvini a Segrate: manifestanti lanciano uova e vernice (Foto Ansa)

MILANO – Lancio di uova e vernice contro l’evento elettorale della Lega Nord a Segrate. All’arrivo di Matteo Salvini, leader della Lega, circa una cinquantina di manifestanti con le bandiere di Rifondazione Comunista e antifasciste hanno lanciato uova e vernice contro di lui. Schizzi di vernice di vario colore che hanno raggiunto Salvini, che si è preso del ”fascista e razzista”.

Salvini è arrivato ad un appuntamento elettorale per le comunali blindatissimo e appena sceso dall’auto è stato contestato. Il centinaio di militanti leghisti presenti ha iniziato a gridare ”Matteo, Matteo”. In quel momento è partito il lancio di uova e vernice di vario colore, che ha schizzato su quasi tutti i presenti. Salvini ha commentato:

”Questa è la rivoluzione di quattro disadattati? Adesso però inizieranno a pagare i danni”.

La contestazione con lancio di uova e vernice della sera del 20 maggio a Segrate, ha detto Salvini,

”conferma che il voto del 31 maggio sarà anche un referendum fra le persone educate, normali e gli imbecilli che rappresentano il concetto di democrazia della sinistra. Non arretreremo neanche di un millimetro”,

ha aggiunto raccogliendo applausi contro i contestatori che hanno continuato a fischiare da lontano, al di là del portone e di uno stretto cordone di polizia.

Una breve carica della polizia è scattata al termine del comizio, quando i manifestanti che lo contestavano hanno cercato di interrompere l’aperitivo elettorale. Da una finestra di un bar in cui si trovava Salvini, hanno incominciato a urlargli ”merda” e ”fascista”. Quando gli agenti hanno cercato di allontanarli c’è stato il contatto, con lancio di fumogeni e petardi: a quel punto è partita la breve carica. Nel frattempo Salvini ha lasciato il locale da un’uscita secondaria.