Leggi razziali del 1938 come il decreto sicurezza di Salvini: il VIDEO degli studenti di Palermo

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 maggio 2019 16:53 | Ultimo aggiornamento: 17 maggio 2019 20:13
Leggi razziali del 1938 come il decreto sicurezza di Salvini: il video degli studenti di Palermo

Leggi razziali del 1938 come il decreto sicurezza di Salvini: il video degli studenti di Palermo

PALERMO – Le promulgazione delle leggi razziali nel 1938 come il decreto sicurezza voluto da Matteo Salvini nel 2018. “E allora a cosa significa celebrare la Giornata della memoria?”. Lo domandano gli studenti dell’Istituto tecnico industriale Vittorio Emanuele di Palermo nel video costato la sospensione alla loro professoressa, Rosa Maria Dell’Aria.

Nel filmato, proiettato in occasione della Giornata della memoria, si accosta il nazismo alla politica verso migranti e rom del governo Lega-M5s, si affianca il rastrellamento del ghetto di Roma ad opera dei nazisti allo sgombero del Cara di Castelnuovo di Porto, il destino dei quasi mille ebrei a bordo del transatlantico St. Louis, in cerca di un porto in cui sbarcare, a quella dei migranti della Sea Watch III carica di migranti, anche loro rifiutati. E si paragona il censimento dei rom lanciato da Matteo Salvini a quello degli ebrei di epoca fascista. 

Per quel video la professoressa Dell’Aria, 63 anni, docente di italiano e storia da 40, è stata sospesa per 15 giorni, perché non avrebbe vigilato sul lavoro dei suoi studenti.

Il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, ha chiesto ai propri uffici un “approfondimento” della vicenda con l’ufficio provinciale che ha assunto il provvedimento. Solidarietà all’insegnante è arrivata dal sindaco Leoluca Orlando, che ha bollato come “immotivato” il provvedimento. (Fonti: Ansa, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev)