Licia Ronzulli di Forza Italia dona rotella a Conte: “Sulla scuola più che ruote servirebbero rotelle in testa” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 Luglio 2020 10:32 | Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2020 10:36
Licia Ronzulli dona rotella a Conte

Licia Ronzulli di Forza Italia dona rotella a Conte: “Sulla scuola più che ruote servirebbero rotelle in testa”

Licia Ronzulli, la vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato, dona una rotella al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, al termine della seduta in Aula al Senato.

Licia Ronzulli aveva in un certo senso anticipato il suo gesto dicendo durante il suo intervento nell’Aula di Palazzo Madama:

“Sulla scuola più che ruote, servirebbero più rotelle in testa”. 

Queste le sue parole: 

“Da Presidente della Commissione Infanzia non posso che ricordare di porre attenzione ai bambini: negli ultimi mesi ci sono stati gravi disagi per i minori che con il prolungamento dello stato di emergenza c’è il rischio che aumentino”.

“Sulla scuola più che ruote, servirebbero più rotelle in testa. Lo stato di emergenza vi potrebbe far cambiare la legge elettorale in piena estate. State provando a blindare i vostri posti a scapito della crisi economica, di chi non ha più un lavoro”.

“Avete attaccato Orban ma là lo stato emergenza è finito a giugno. Ultimo consiglio non richiesto a lei, Presidente Conte: impari dalla sobrietà del ministro Speranza, che ringrazio. Qui – conclude – l’unica emergenza è quella democratica”. 

La proroga dello stato di emergenza

Licia Ronzulli aveva attaccato il Governo durante la discussione sulla proroga dello stato d’emergenza:

“Il leader di Italia Viva in pieno lockdown, in quest’Aula, ha sostenuto con forza la necessità di riaprire tutto già il primo aprile, perché bisognava ‘imparare a convivere con il virus'” ha detto la senatrice di Forza Italia.

Aggiungendo:

“Ma come sempre la vostra linea cambia in base alle convenienze del momento Diciamo la verità agli italiani: lo stato di emergenza non è per l’interesse nazionale, ma semplicemente serve a voi del governo per rimanere al vostro posto”. 

“Prorogate lo stato di emergenza – ha aggiunto ancora – tacendo su altro grande fallimento del governo, l’app Immuni. Rilasciata in grave ritardo, non ha raggiunto il target e sarà ricordata come un flop colossale. Praticamente è una app clandestina che ha permesso di individuare solo 46 cittadini e avvertirne 23 a rischio contagio. Complimenti!”

Licia Ronzulli e lo scostamento di bilancio

La senatrice ha attaccato il Governo anche sulla questione dello scostamento di bliancio:

“Provate a blindare i vostri posti a scapito della ripresa economica e lo fate sulle spalle dei tanti artigiani, commercianti, professionisti e cassintegrati che non sanno come andare avanti”.

“Diciamolo agli italiani: la settimana scorsa avete rimandato addirittura il voto sul terzo scostamento di bilancio perché non vi eravate accordati sulle presidenze delle commissioni”.

“La dichiarazione dello stato di emergenza che oggi chiedete al Parlamento non è per l’interesse nazionale, non è per la pandemia, ma è semplicemente una questione politica che serve a voi per continuare a manovrare con il favore delle tenebre, ma che ai cittadini non darà nessun beneficio”.

“E la prova è sotto gli occhi di tutti, perché non è che in questi mesi di stato di emergenza avete dato esempio di buon Governo! Tanta è la preoccupazione per questa pandemia addirittura da chiedere lo stato di emergenza che guarda caso vi affrettate a modificare la legge elettorale in piena estate, anche a costo di dividere ulteriormente la vostra maggioranza”.

Il patto di Malta

Infine sui migranti.

“Il tanto celebrato patto di Malta, quello secondo cui non saremmo rimasti soli, che fine ha fatto? Che ci sia un nesso tra migranti e pandemia l’ha detto Minniti, non un pericoloso sovversivo. Se non ascoltate le opposizioni almeno ascoltate uno dei vostri. Se non si interverrà finiremo travolti” (fonte: Ansa, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev).