M5S, Paolo Bernini: “L’11 settembre fu un complotto degli Usa”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 settembre 2013 20:47 | Ultimo aggiornamento: 11 settembre 2013 20:50

paolo-berniniROMA – L’11 settembre fu un complotto degli Usa. Lo dice, alla Camera, il deputato del M5S Paolo Bernini: “La versione ufficiale” dell’11 settembre “è stata smentita da tutti i punti di vista. Palesemente falsa e ormai il mondo se n’è accorto. La verità probabilmente non la sapremo mai, ma sicuramente è molto diversa da quella che i media mainstream ci raccontano. In questo caso si può dire che tutto quello che sai è falso e detto all’americana: ‘it was an inside job’. Tradotto: fu un lavoro interno”. Il deputato non è nuovo a questo tipo di provocazioni e già in passato la sua teoria sull’utilizzo negli Usa di microchip sugli umani aveva fatto discutere.