Milano, il degrado a Gratosoglio: qui è cresciuto Mahmood VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 febbraio 2019 16:59 | Ultimo aggiornamento: 20 febbraio 2019 16:59
milano gratosoglio

Milano, il degrado a Gratosoglio: qui è cresciuto Mahmood

MILANO – Il quartiere Gratosoglio si trova nella periferia meridionale di Milano. Qui è nato e cresciuto Mahmood, il giovane di padre egiziano e mamma italiana che ha vinto la 69esima edizione di Sanremo. Come testimoniano i residenti a Telelombardia, in diverse zone del quartiere c’è molto degrado. Infiltrazioni d’acqua nei palazzi delle case popolari i cui tetti non sono mai stati rifatti. Le case fatiscenti, in alcune occasioni come accade in tutte le periferie portano con sé situazioni di degrado. Inoltre, come mostra sempre il filmato, si vedono diversi negozi chiusi. 

Agenzia Vista di Alexander Jakhnagiev pubblica il filmato.

Mahmood ha dunque vinto Sanremo. A chi lo accusava di non essere al 100 per cento italiano, il giovane ha risposto così: “Io sono un ragazzo italiano, sono un italiano al 100 per cento da madre sarda e padre egiziano”.

Il 26enne artista è nato qui ed ora, grazie a lui, in molti si sono accorti di questo quartiere un po’ dimenticato (anche se, a giudicare dalle immagini, c’è molto di peggio nelle periferie italiane). Mahmood si è imposto nello spareggio finale con il brano “Soldi”, davanti a Ultimo con “I miei particolari”, nettamente favorito, e a Il Volo con “Musica che resta”.

“Grazie mille a tutti – ha detto sul palco dell’Ariston subito dopo aver ricevuto il premio– non ci sto proprio credendo: è incredibile”.