Maurizio Crozza imita Casaleggio e “becca” Toti al telefono: “Toglietelo è brutto” VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Marzo 2015 22:36 | Ultimo aggiornamento: 10 Marzo 2015 23:19
Crozza imita Casaleggio

Crozza imita Casaleggio

ROMA – Maurizio Crozza a diMartedì, nella copertina andata in onda il 10 marzo 2015 scherza sulle spaccature del Pd e di Forza Italia, sui grillini dialoganti e l’Isis a Porta a Porta. Tra le imitazioni del comico genovese, oggi ci sono Brunetta, Casaleggio e Renzi. Durante la copertina, Crozza si rivolge a Giovanni Toti ma il consigliere di Forza Italia, in collegamento, è al telefono.

Tutto comincia con Crozza che ricorda la divisione in tre di Forza Italia: “Non pensavo ce ne fosse neanche una” dice il comico. Diciotto parlamentari hanno scritto a Silvio Berlusconi lamentando un deficit democratico: “In vent’anni hanno fatto un solo congresso per cacciare Fini, ora se ne accorgono? E’ come se Toti si accorgesse oggi che a Silvio piace la gnocca”.

Crozza si rivolge poi direttamente a Toti che però è impegnato: “E’ al telefono, va bene, non vediamolo, è già brutto di suo” ironizza Crozza che definisce il coordinatore di Fi e Brunetta “gli unici fedelissimi di Silvio” che sono come il gatto e il gatto. “Non riesco a trovare la volpe” chiosa in conclusione il comico. Il video di Repubblica Tv.