Messico, è morto lo scrittore Carlos Fuentes

Pubblicato il 15 Maggio 2012 21:26 | Ultimo aggiornamento: 16 Maggio 2012 12:17

Carlos Fuentes (LaPresse)

CITTA’ DEL MESSICO – Lo scrittore messicano Carlos Fuentes, uno dei massimi esponenti della letteratura in lingua spagnola, è morto all’età di 83 anni. L’annuncio è stato dato dal presidente messicano Felipe Calderon.

L’autore di romanzi come ‘La regione più trasparente’ e ‘La morte di Artemio Cruz’, era ricoverato da tempo.

Nato a Panama l’11 novembre 1928, Fuentes era figlio di un diplomatico e questo lo porto’ a vivere fin da bambino in molti paesi d’America Latina e negli Stati Uniti dove, come ha ricordato egli stesso, imparo’ ad amare il suo paese e ad avvicinarsi alla letteratura attraverso la lettura di Mark Twain, Edmondo de Amicis ed Emilio Salgari.

Fu lui stesso ambasciatore, in Francia, fra il 1972 e il 1978, ma dedicò poi la maggior parte del suo tempo alla scrittura pubblicando numerosissimi saggi e romanzi, fra cui ‘Gringo Viejo’ che gli valse il Premio dell’Istituto italo-latinoamericano nel 1989, che si aggiunge a molti altri riconoscimenti da lui ottenuti, come il Premio Cervantes e il Grinzane Cavour.

Nel 2004 ha vinto anche il Premio letterario Giuseppe Acerbi con il romanzo Gli anni con Laura Diaz e nel 2009 la Gran Cruz de Isabel la Catolica.