Mihajlovic risponde male a giornalista dopo Milan-Bologna: “Ma di che c…. stiamo parlando?”. VIDEO

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 7 maggio 2019 17:59 | Ultimo aggiornamento: 7 maggio 2019 17:59
Mihajlovic risponde male a giornalista dopo Milan-Bologna: "Ma di che c.... stiamo parlando?". VIDEO

Mihajlovic risponde male a giornalista dopo Milan-Bologna: “Ma di che c…. stiamo parlando?”. VIDEO. Foto ANSA/GIORGIO BENVENUTI

MILANO – La conferenza stampa del tecnico del Bologna Sinisa Mihajlovic al termine della partita contro il Milan a San Siro. L’allenatore del Bologna ha litigato con un giornalista che gli aveva posto una domanda di natura tattica.
Mihajlovic ha risposto in maniera stizzita chiedendo al giornalista se fosse in possesso di un patentino da allenatore di Serie A. Poi ha utilizzato una parolaccia.

Milan-Bologna, Mihajlovic al giornalista: “3-5-2? Ma di che c…. stiamo parlando?”.

Un giornalista presente in conferenza stampa ha posto la seguente domanda a Sinisa Mihajlovic: «Lei ha creato più problemi al Milan quando ha usato il 3-5-2. E’ d’accordo con la mia osservazione?». E Mihajlovic ha risposto così, a muso duro: «Hai il patentino da allenatore che parli di tattica? Ma di che c…. stiamo parlando? Lascia stare. Il 3-5-2 l’ho usato due volte nella mia carriera. Non so cosa hai visto sinceramente».

Ai microfoni di Sky Sport, Mihajlovic ha parlato della prestazione della sua squadra. Le sue dichiarazioni sono riportate dalla Gazzetta dello Sport. “Nel primo tempo potevamo essere sopra di due gol, ma abbiamo chiuso in svantaggio. Siamo riusciti a riaprirla ma poi non abbiamo trovato il gol del pareggio”.

“Sono arrabbiato per le due espulsioni che abbiamo rimediato, quella di Sansone durante la partita e quella di Dijks a tempo scaduto. Ci può stare di perdere a Milano, ma quelle sono due assenze che per noi peseranno molto nella prossima partita contro il Parma in cui ci giocheremo tutta la stagione. Non dobbiamo permetterci di parlare con l’arbitro e visto che la nostra rosa non è delle più ampie non possiamo avere molte assenze”.
Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev.