Mihajlovic torna a parlare uscito dall’ospedale: “Sta andando bene, so che vincerò” VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Ottobre 2019 20:14 | Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre 2019 20:15
Mihajlovic uscito ospedale Vincerò partita contro malattia

Mihajlovic è tornato a parlare dopo aver concluso il secondo ciclo di cure nell’ospedale di Bologna

BOLOGNA – “Sono sicuro che sta andando bene e sono sicuro che vincerò, anche grazie a voi e alla mia famiglia”. E’ il messaggio, inviato attraverso un video dall’allenatore Sinisa Mihajlovic ai tifosi di Bologna in occasione della festa dei 110 anni del Bologna Calcio.
    “Mi dispiace di non essere là con voi – ha detto – ma sono uscito dall’ospedale ieri e avevo tanta voglia di andare a casa e vedere mia moglie e i miei figli. Volevo ringraziare tutti, i tifosi la società, per tutto quello che avete fatto per me, che mi siete stati vicini e mi avete dato tanta forza in questo momento particolare, in cui sto lottando contro questa malattia”.

“Siamo tutti con lui. Non è facile parlare della malattia, Sinisa è molto forte e dobbiamo essere uniti, stare vicino a lui come ha dimostrato la città di Bologna e come hanno fatto i suoi giocatori”.

Ha espresso così la sua vicinanza a Sinisa Mihajlovic, suo ex compagno di squadra nella Sampdoria per due stagioni, il centrocampista francese Christian Karembeu ieri a Bologna per partecipare, tra le fila del Real Madrid Legends, alla partita contro le vecchie glorie del Bologna che è stata disputata allo stadio Dall’Ara.

Parlando del tecnico rossoblù e della sua battaglia contro la leucemia, Karembeu, che si é fermato a parlare con i cronisti durante una camminata in centro mentre era insieme alla sua squadra, ha ricordato la forza dell’ex compagno in campo: “Calciava molto bene le punizioni, un fuoriclasse. É sempre stato un ragazzo con un cuore grande, un professionista che lavora sempre. Uno che vuole sempre la perfezione. Mi sarebbe piaciuto averlo alla partita per poterlo riabbracciare”. Fonti: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev, Ansa e Etv Bologna.