Milano, droga nel drink prima della violenza. Il video

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 Agosto 2019 15:00 | Ultimo aggiornamento: 6 Agosto 2019 15:00
Droga nel drink prima della violenza

Droga nel drink prima della violenza (Video Vista)

MILANO – Le hanno messo la droga dello stupro nel drink e poi hanno abusato di lei. Queste le accuse nei confronti di tre uomini italiani di 22, 28 e 48 anni. I fatti risalgono all’aprile del 2017 ma solo di recente è arrivata la sentenza di condanna di secondo grado. Come prova dell’accusa anche il video delle telecamere di sorveglianza del locale, che hanno ripreso uno dei tre mentre versava la sostanza nel drink della ragazza, 23 anni. 

La prima Corte d’Appello di Milano lo scorso maggio ha lievemente ridotto la pena a 11 anni e mezzo di carcere per Marco C. e Mario C. e a 8 anni di carcere per Guido G. I tre sono imputati per violenza sessuale aggravata ai danni della ragazza che fu prima stordita con le benzodiazepine, la cosiddetta droga dello stupro, e poi violentata.

Nelle motivazioni si legge che gli abusi sono avvenuti mentre la giovane “si trovava in stato di semi incoscienza e non ha opposto resistenza.

Guido Camera, difensore degli imputati insieme ai colleghi Eliana Zecca e Debora Piazza, ha annunciato ricorso in Corte di Cassazione contro il verdetto. “La Corte d’Appello – ha commentato l’avvocato Camera – non ha replicato adeguatamente alle argomentazioni difensive, che – dati scientifici alla mano – dimostravano l’assenza della violenza. Sono convinto che la Cassazione riformerà questa decisione, ristabilendo la verità”. (Fonti: Ansa, Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev)