Montalbano, finite le riprese. Luca Zingaretti ricorda Camilleri: “Felicità e anche tanta tristezza” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 Luglio 2019 16:48 | Ultimo aggiornamento: 26 Luglio 2019 16:50
luca zingaretti è montalbano

Luca Zingaretti sul set di Montalbano (Ansa)

ROMA – “In questo momento abbiamo finito il film. Felicità e anche tanta tristezza. Tanta. Il sole e il cielo di Sicilia ci saluta così. Ciao”. C’era la luce del tramonto, quando Luca Zingaretti ha postato il video sul suo profilo Instagram della fine delle riprese di Montalbano. Pur senza mai menzionarlo, è evidente il riferimento ad Andrea Camilleri.

Il set siciliano era stato riaperto lo scorso aprile quando il cast e la produzione avevano cominciato le riprese dei tre episodi che compongono la quattordicesima stagione de Il Commissario Montalbano e che vedremo nel 2020 su Rai1. Il set era stato sospeso per lutto il giorno della morte di Andrea Camilleri il 17 luglio 2019 a Roma (in quei giorni aveva preso il comando della regia lo stesso Zingaretti per una indisposizione di Sironi).

Per i tre nuovi episodi, con la regia sempre di Sironi sono stati adattati sul piccolo schermo i seguenti racconti e romanzi di Camilleri: il primo film tv è tratto da La rete di protezione (2017) e vede il commissario alle prese con il mondo dei social network, mentre Vigata è in subbuglio a causa dell’arrivo di una troupe svedese impegnata a girare una fiction ambientata negli anni ’50. ù

Il secondo si intitola Il metodo Catalanotti ed è tratto dal romanzo uscito l’estate scorsa in cui Montalbano si trova a indagare all’interno di una compagnia teatrale amatoriale e, soprattutto, ha un incontro speciale che gli scatena una passione inaspettata. Infine c’è Salvo amato Livia mia, un mix di racconti il cui focus è la relazione tra Montalbano e la sua eterna fidanzata Livia.

Fonte: Ansa, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev