Morto Rodney King, simbolo della rivolta nera a Los Angeles

Pubblicato il 17 Giugno 2012 17:52 | Ultimo aggiornamento: 18 Giugno 2012 21:09

NEW YORK – Rodney King, il camionista nero pestato a sangue dalla polizia e diventato il simbolo della rivolta nera scoppiata negli anni 1990 a Los Angeles, e’ stato trovato morto questa mattina a Rialito, in California. King aveva 47 anni. Secondo indiscrezioni, sarebbe stato trovato morto in piscina dalla fidanzata.

La polizia e’ stata chiamata nelle prime ore della mattina, intorno alle 5.30, ed e’ immediatamente accorsa sul posto, dove ha rimosso King dalla piscina e ha cercato di rianimarlo. King e’ stato dichiarato morto alle 6 e 11. La polizia ha avviato delle indagini.

Fermato dalla polizia per eccesso di velocita’, Rodney King fu violentemente pestato da quattro agenti di polizia, inconsapevoli che da un balcone qualcuno stava riprendendo la scena. I quattro al processo furono assolti, e la sentenza fu il fischio d’inizio della rivolta dei neri a Los Angeles, che nel 1992 fece 53 morti.

Le immagini dell’arrivo della polizia nella casa di Rodney King (foto Ap/LaPresse):