Napoli, ladro bagagli arrestato a Capodichino: apriva auto disattivando chiusura porte VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 febbraio 2015 11:17 | Ultimo aggiornamento: 19 febbraio 2015 11:20
Napoli, ladro bagagli arrestato a Capodichino: apriva auto disattivando chiusura porte VIDEO

Napoli, ladro bagagli arrestato a Capodichino: apriva auto disattivando chiusura porte

NAPOLI – Un ladro di bagagli è stato arrestato in tempo reale a Capodichino. Ad incastrarlo è stata una telecamera montata dalla polizia municipale: l’uomo aveva già compiuto almeno dieci furti e la polizia municipale si era messa sulle sue tracce. L’uomo, pensando di non essere visto apre con calma le porte dell’auto e prende ciò che può: bagagli, computer. La polizia municipale, appena compiuto l’ultimo furto ha arrestato il malvivente e anche l’arresto è stato ripreso in diretta dalle telecamere.

L’arresto è avvenuto martedì 16 febbraio. I vigili hanno chiesto di dare massimo risalto alla tecnica adottata da questo ladro per mettere in guardia anche altre possibili vittime. Come spiega infatti Il Mattino

“L’uomo realizza i suoi colpi utilizzando un congegno tecnologico che si chiama Jammer: si tratta di un apparecchio che annulla gli effetti del telecomando dell’automobile. In pratica noi siamo convinti di aver chiuso la nostra automobile ma non è così, perché un delinquente nei paraggi è riuscito a disattivare il nostro telecomando e può liberamente entrare nell’auto, rubare ciò che abbiamo lasciato all’interno o, addirittura, portarla via facilmente. Attualmente è semplicissimo dotarsi di uno strumento del genere: è in vendita online a un prezzo che si aggira intorno ai cento euro. La semplicità nel procurarsi questo oggetto, che viene spedito a casa nel giro di pochi giorni, ne sta aumentando la diffusione e, quindi, l’utilizzo da parte dei delinquenti. Per evitare questo specifico problema è bene accertarsi sempre di aver chiuso le portiere dell’auto, magari provando ad aprirle, oppure utilizzare la chiave e non il tasto del telecomando. In questa maniera, ovviamente, il jammer non può avere effetto”.

Il ladro arrestato è un pluriprgiudicato ed è stato condannato con rito direttissimo a 3 anni e quattro mesi che sconterà ai domiciliari.A seguire il video de Il Mattino:

5 x 1000