Napoli, Maria Rosaria premiata per aver difeso il migrante sul treno: “Ho assistito ad un sopruso” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 novembre 2018 15:31 | Ultimo aggiornamento: 6 novembre 2018 15:32
Maria Rosaria Coppola

Napoli, Maria Rosaria premiata per aver difeso il migrante sul treno

NAPOLI – Maria Rosaria Coppola è la donna che, qualche giorno fa, ha difeso un immigrato dagli insulti razzisti rivolti da un ragazzo italiano sulla Circumvesuviana, la ferrovia che collega Napoli ai paesi del Vesuvio.

La donna è stata premiata per il coraggio dimostrato da Umberto De Gregorio, il presidente Eac (Ente Autonomo Volturno). Intervistata, la signora ha spiegato di aver assistito a un sopruso: “Ho assistito a un sopruso e sono intervenuta. Ho solo difeso una persona in difficoltà”. 

Nel video, Maria Rosaria interviene all’interno di un vagone della ferrovia locale contro Vincenzo, un ragazzo napoletano che offende un altro viaggiatore, un ragazzo dello Sri Lanka (e non pakistano come scritto subito dopo). 

La donna, dopo gli insulti sbotta:”Sei tu che sei scemo e aggressivo. Vergognati”. “No, non mi vergogno – risponde Vincenzo – l’Italia è nostra”. “Preferisco che sia sua – ribatte la donna al ragazzo – non sia mai l’Italia fosse tua”. 

Ma l’uomo non molla: “Io sono razzista”, dice quasi con orgoglio. La risposta della donna è netta: “No, non sei razzista, sei str….”. E di fronte alle minacce dell’aggressore, la donna non si perde d’animo, anzi: “Se ti vedo alzare un pugno, prendo l’ombrello e te lo scasso in testa”.

Agenzia Vista di Alexander Jakhnagiev pubblica il video della premiazione: