Lampedusa: così muoiono i migranti, abbracciati in fondo al mare (video)

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 Maggio 2014 8:51 | Ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2014 8:55

Schermata 2014-05-15 a 08.42.49ROMA – Sembrano addormentati in fondo al mare, alcuni scomposti nella loro posizione, altri sdraiati come se un colpo di sonno li avesse colti all’improvviso. Alcuni abbracciati.

Eppure sono tutti morti, annegati nel tentativo di raggiungere l’Italia via mare. La Repubblica pubblica in esclusiva sul suo sito un filmato dei sommozzatori delle forze dell’ordine relativo al recupero delle vittime del naufragio a Lampedusa del 3 ottobre scorso.

Fu la più grande tragedia dell’immigrazione nel Mediterraneo: 366 morti (41 minori), 20 dispersi  e 155 superstiti. Ognuno di loro aveva pagato 3000 dollari ai trafficanti per scappare da Eritrea, Somalia e Ghana. Degli sbarchi a Lampedusa siamo abituati a vedere i volti di chi ce la fa, spossato, a sopravvivere a un viaggio infernale. Stavolta invece vediamo chi non ce l’ha fatta, chi si è “addormentato” in acqua, a pochi metri dalla superficie.