‘Ndrangheta, Ernesto Fazzalari: le fasi dell’arresto VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Giugno 2016 9:49 | Ultimo aggiornamento: 28 Giugno 2016 13:44
Il fermo immagine tratto da un video dei Carabinieri mostra le fasi dell'arresto di Ernesto Fazzalari a Taurianova (Reggio Calabria

Il fermo immagine tratto da un video dei Carabinieri mostra le fasi dell’arresto di Ernesto Fazzalari a Taurianova

REGGIO CALABRIA – Dopo vent’anni, è finita la latitanza del boss Ernesto Fazzalari, il latitante più ricercato d’Italia dopo Matteo Messina Denaro. La notizia è stata annunciata sui social dal premier Matteo Renzi prima ancora che dai carabinieri. Boss dell’omonimo clan di ‘ndrangheta, radicato tra Taurianova, Amato e San Martino di Taurianova nella Piana di Gioia Tauro, Fazzalari, 46 anni, è stato sorpreso ieri notte in un caseggiato nelle campagne di Molochio, sull’Aspromonte, non lontano dal suo feudo. A stringergli le manette ai polsi sono stati i Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria, insieme ai militari del Gruppo Intervento Speciale e dello Squadrone Cacciatori Calabria.

Sorpreso dall’irruzione, Fazzalari non ha opposto resistenza, ha dichiarato le proprie generalità e si è fatto ammanettare. Insieme a lui è stata arrestata una donna di 41 anni, accusata di procurata inosservanza di pena, concorso in detenzione di arma comune da sparo e ricettazione. Nel casolare, i carabinieri hanno infatti trovato una pistola con matricola abrasa, ma anche – fanno sapere i militari – “altro materiale ritenuto di interesse e suscettibile di ulteriori approfondimenti investigativi”. Questo il video con le fasi dell’arresto.