YOUTUBE ‘Ndrangheta, il momento in cui la polizia arresta Giuseppe Pelle

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 aprile 2018 19:18 | Ultimo aggiornamento: 6 aprile 2018 19:18
Arresto Giuseppe Pelle

Ndrangheta, il momento in cui Giuseppe Pelle viene arrestato

REGGIO CALABRIA Colpo alla ‘ndrangheta: catturato il presunto boss Giuseppe Pelle, ricercato dal 2016.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano e Ladyblitz in queste App per Android. Scaricate qui Blitz e qui Ladyblitz.

Pelle, 57 anni, è stato arrestato nella notte dagli agenti della Squadra Mobile di Reggio Calabria e del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato nel corso di una vasta operazione  coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Reggio Calabria.

Il presunto boss aveva trovato rifugio all’interno di un’abitazione situata in una delle contrade più impervie dell’entraterra di Condofuri nel reggino, pressoché irraggiungibile in quanto priva di strade percorribili ed isolata dal greto accidentato di una fiumara aspromontana che ne rende difficoltoso l’accesso.

Quando è scattato il blitz, all’interno della casa c’erano oltre al boss altre persone, le cui posizioni sono ora al vaglio degli inquirenti. Nessuno di loro ha opposto resistenza. Scrive l’Ansa che Pelle, 58 anni e latitante dal 2016, è considerato dagli inquirenti elemento di spicco delle cosche di San Luca e facente parte della Provincia, uno degli organi di vertice della ‘Ndrangheta.

L’uomo, scrive l’Ansa, appartiene alla potente famiglia dei “Gambazza” di San Luca, un tempo guidata dal padre Antonio Pelle, elemento di vertice della ‘ndrangheta fino alla sua morte, avvenuta nel 2009. Pelle, continua l’Ansa, sarebbe legato anche alla famiglia Barbaro di Platì guidata da Francesco Barbaro (ora all’ergastolo), detto u castanu, per averne sposato la figlia Marianna. Pelle, nel momento dell’arresto dormiva vestito e non ha opposto resistenza. Agenzia Vista di Alexander Jakhnagiev pubblica il video dell’arresto.