Omicidio Sabrina Malipiero, le immagini del luogo del delitto VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 luglio 2018 14:22 | Ultimo aggiornamento: 15 luglio 2018 15:06
Omicidio Sabrina Malipiero, le immagini del luogo del delitto VIDEO

Omicidio Sabrina Malipiero, le immagini del luogo del delitto VIDEO

PESARO – Un appartamento in via Pantano, 89 a Pesaro. E’ lì che viveva Sabrina Malipiero, la 52enne commessa in un supermercato e madre di due figli, trovata morta sabato mattina. E’ in quella casa che il figlio Stefano, di 24 anni, intorno a mezzogiorno ha trovato la madre riversa in una pozza di sangue. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]

Le immagini dell’Agenzia Vista mostrano gli uomini della scientifica al lavoro sul luogo del delitto, durante i rilievi. In casa tracce della colluttazione, ma nessun segno di effrazione: Sabrina ha aperto la porta al suo assassino, che conosceva e di cui si fidava.

L’uomo, un marocchino che frequentava spesso la casa della donna è stato sentito a lungo dagli investigatori: per tutta la notte ha negato ogni responsabilità, per poi crollare domenica mattina e confessare.

Gli investigatori sono risaliti a lui tramite i contatti telefonici sul cellulare della vittima, selezionando quelli più frequenti negli ultimi dieci giorni, a parte i familiari e gli amici più stretti. Il marocchino era già noto alla forze di polizia, in particolare all’antidroga della Questura di Pesaro Urbino, ma non ha condanne a suo carico.

Plauso alle forze dell’ordine che hanno risolto il caso con estrema rapidità è stato espresso dal sindaco di Pesaro, Matteo Ricci: “L’omicidio di Sabrina Malipiero ha sconvolto tutta la città. Grazie al preciso lavoro delle forze dell’ordine il colpevole è stato trovato e ha confessato. Ancora una volta nel nostro Paese, qualsiasi sia la causa scatenante, una donna viene colpita e uccisa da un uomo che conosceva bene. Piccoli uomini che si trasformano in bestie feroci contro una donna. Basta femminicidi. Un abbraccio stretto ai figli e alla famiglia e tante condoglianze da parte di tutta la città”.

Fonte video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev