Omofobia, M5S contro Laura Boldrini: “Se non è imparziale si dimetta” (video)

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 settembre 2013 13:04 | Ultimo aggiornamento: 18 settembre 2013 14:03
Laura Boldrini

Laura Boldrini

ROMA – Laura Boldrini sospende la seduta alla Camera dedicata alla legge contro l’omofobia. Tutto rimandato alle 16 per permettere alla maggioranza di trovare un nuovo accordo. Ma il Movimento 5 Stelle non ci sta e attacca la presidente Laura Boldrini.

Dopo un botta e risposta, il deputato M5S Christian Iannuzzi chiede un passo indietro della presidente: “Dovrebbe essere imparziale, se non riesce a esserlo, si dimetta”. lI Movimento 5 stelle è contro lo stop ai lavori. Riccardo Nuti ha detto: “Questa richiesta dovrebbe essere inaccettabile. Se non ci sono accordi tra i partiti si discute in Aula, alla luce del sole, e non in stanze segrete, questa è la casa della buona politica”.

La presidente, Laura Boldrini, aveva replicato piccata: “Nella casa della buona politica è l’Aula che decide” con una votazione. Contrario allo stop anche il relatore del Pd Ivan Scalfarotto. “Stiamo parlando – ha sottolineato- di una norma molto attesa, molto urgente e molto delicata. E’ una norma penale che ha ripercussioni anche culturali sulla crescita del nostro Paese. Io credo se servono vanno bene che alcune ora di pausa ma no un rinvio in commissione, no alle calende greche”. Contro il rinvio in commissioneanche Sel. Dopo le polemiche Scelta Civica ha difeso la Boldrini: “A nome di tutti i deputati di Scelta Civica respingo con grande forza l’ennesimo, reiterato attacco da parte di deputati del M5s alla presidente della Camera, Laura Boldrini, destinataria ormai da tempo di vergognose affermazioni nei confronti suoi e dell’intera Aula di Montecitorio”, ha detto il capogruppo di Scelta Civica alla Camera, Lorenzo Dellai.

(Video Repubblica Tv)