Oms: “Coronavirus 10 volte più letale dell’influenza suina del 2009” VIDEO

di Veronica Nicosia
Pubblicato il 14 Aprile 2020 14:28 | Ultimo aggiornamento: 14 Aprile 2020 14:30
Coronavirus letale più dell'influenza suina del 2009: le parole dell'Oms

Coronavirus letale più dell’influenza suina del 2009: le parole del direttore dell’Oms (in foto, credit ANSA)

ROMA – Il coronavirus è oltre 10 volte più letale del virus dell’influenza suina del 2009. L’influenza H1N1 provocò 18mila morti nel mondo, il coronavirus ha già raggiunto oltre 119mila vittime. Queste le parole di Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Organizzazione mondiale della Sanità (OMS), durante il briefing sulla pandemia di covid-19 tenuto a Ginevra il 13 aprile.

Ghebreyesus ha dichiarato: “Le prove provenienti da diversi Paesi ci stanno dando un quadro più chiaro di questo virus, come si comporta, come fermarlo e come trattarlo. Sappiamo che il COVID-19 si diffonde rapidamente e sappiamo che è 10 volte più mortale del virus responsabile dell’influenza del 2009”.

La pandemia del 2009-2010 fu quella dell’influenza suina, chiamata anche H1N1, che provocò circa 18mila morti nel mondo e centinaia di migliaia di contagi, soprattutto nel continente americano. I morti per coronavirus al 14 aprile sono oltre 119mila nel mondo, che ne fa un virus molto più letale. E quasi due milioni di persone sono state contagiate.

Il direttore generale dell’Oms ha aggiunto: “Sappiamo che in alcuni paesi, i casi di COVID-19 raddoppiano ogni 3-4 giorni. Il virus accelera molto velocemente, ma decelera molto più lentamente”.

Ghebreyesus ha sottolineato: “Ciò significa che le misure restrittive devono essere revocate lentamente e con controllo. Non può accadere tutto in una volta. E solo se la sanità pubblica ha adottato le corrette misure, come una significativa capacità di tracciare i contatti con i contagiati”. (Fonti: ANSA, Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev)