Bernard Dika, giovane militante del Pd: “Serve una linea chiara. Uniti non solo per i selfie”

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 settembre 2018 9:34 | Ultimo aggiornamento: 17 settembre 2018 9:35
Bernard Dika, giovane militante del Pd: "Serve una linea chiara. Uniti non solo per i selfie"

Bernard Dika, giovane militante del Pd: “Serve una linea chiara. Uniti non solo per i selfie”

RAVENNA – Si chiama Bernard Dika, ha solo 20 anni ma parla già come un piccolo leader. E’ stato lui a spronare, dal palco della Festa dell’Unità di Ravenna, i vertici del Pd a trovare una linea unita e a superare le divisione e lo sguardo sempre volto all’indietro.

“Alle donne e agli uomini del Partito democratico dico: i rappresentanti della Lega o di M5s, quando li vedo in tv, sono tanti, magari dieci in una giornata, divisi in tante trasmissioni, ma dicono tutti la stessa cosa. Poi vedo i rappresentanti del Pd, magari ce ne sono tre, ma dicono venti cose diverse. Io sono orgoglioso di essere in un partito plurale, ma voglio essere anche orgoglioso di un partito che ha una linea chiara sui temi, non dieci, venti trenta. Una. Andiamo avanti insieme per davvero, non solo quando c’è da fare una foto”.

Il giovane, di Pistoia, è nato da genitori immigrati in Italia a bordo di un barcone negli anni ’90 e spiega quanto temi come quello dell’immigrazione siano sentiti in provincia. “Non lasciamo morire nessuno in mare, ma chi viene qui deve rispettare le regole come ogni cittadino italiano”.

Facebook Bernard Dika

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev