Pearl Jam in concerto a Roma cantano Imagine contro il governo: “Aprite i porti” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 giugno 2018 12:28 | Ultimo aggiornamento: 27 giugno 2018 13:00
Pearl Jam a Roma in concerto

Pearl Jam in concerto a Roma cantano Imagine contro il governo: “Aprite i porti” (foto da video)

ROMA – Il concerto dei Pearl Jam allo stadio Olimpico di Roma non è stato non soltanto uno spettacolo musicale. I tantissimi fan della storica band grunge accorsi nella capitale, hanno ascoltato il messaggio politico che la band ha lanciato dal palco. Il riferimento, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]
chiaramente è alla politica del ministro Salvini e  la decisione del governo italiano di chiudere i porti alle navi Ong.

Durante il concerto, il gruppo americano ha fatto apparire sui maxi-schermi il disegno di una ciambella di salvataggio e gli hashtag: #apriteiporti e #saveisnotacrime. Si tratta del volantino virtuale che in molti hanno girato via mail alla Guardia Costiera in questi giorni.

 Eddie Vedder, leader della band, prima di dare il via all’esecuzione della cover di Imagine di John Lennon, canzone simbolo del movimento pacifista mondiale, ha detto:”Siamo via da casa e quando torneremo il nostro Paese sarà cambiato. Pace”. La band di Seattle hanno eseguito la canzone per lanciare il loro messaggio in favore del’arrivo dei migranti in Italia.
 “Imagine there’s no countries”, “Immagina che non ci siano nazioni”, cantava Lennon. Oltre ai migranti che sbarcano in Italia, il brano è stato eseguito per colpire il presidente Usa Donald Trump dopo la questione muro con il Messico, la separazione delle famiglie degli immigrati irregolari e la conferma del tavel ban per i Paesi considerati nemici o pericolosi (video Blitz Quotidiano).