Thailandia, Pete Doherty cacciato dalla clinica di riabilitazione

Pubblicato il 19 luglio 2012 15:15 | Ultimo aggiornamento: 19 luglio 2012 15:19

[jwplayer config=”Blitz20120621″ mediaid=”1305652″]

Pete Doherthy

LONDRA – Bad Boy fino al midollo, Pete Doherty è stato buttato fuori dal centro di riabilitazione in Thailandia, a causa della sua “influenza negativa” sugli altri pazienti. Doherty stava frequentando la clinica che cura le dipendenze da eroina e cocaina, ma i dipendenti della struttura The Cabin di Chiang Mai ha chiesto al cantante di andarsene dopo appena tre settimane dal suo ingresso. “Pete è stato dimesso per ragioni terapeutiche – ha spiegato al Daily Mail il direttore della clinica, Alastair Mordey – È èportante mantere l’integrità del programma di trattamento per gli altri clienti per avere una buona possibilità di recupero. Pete capisce questo e quindi anche le ragioni per cui gli abbiamo chiesto di andarsene”.

“Per quanto la separazione con Pete sia stata amichevole – ha continuato Mordey – siamo ovviamente dispiaciuti di vederlo andrsene. Speriamo che alcune delle cose che ha imparato qui lo aiutino in futuro e attendiamo il giorno in cui Pete deciderà di provare nuovamente il recupero”. Da quanto riporta il quotidiano britannico, Doherty ha lasciato la struttura, che agli ospiti costa circa 9000 euro al mese, ed è di ritorno a Londra. Negli ultimi due anni, appena una decina di pazienti sono stati invitati a lasciare il centro. Il cantante, che combatte da almeno un decennio la sua dipendenza da stupefacenti e alcol, aveva detto alla rivista musicale Nme che stava pianificando questo rehab, l’ultimo di una lunga serie.