Ponte Morandi, Genova ricorda le vittime un mese dopo: le lacrime dei familiari VIDEO

Pubblicato il 14 settembre 2018 19:15 | Ultimo aggiornamento: 14 settembre 2018 21:17
Ponte Morandi famigliari vittime

Ponte Morandi, Genova ricorda le vittime un mese dopo: le lacrime dei familiari delle vittime

GENOVA – Ponte Morandi, Genova ricorda le vittime un mese dopo: le lacrime dei familiari delle vittime. Sono passati 30 giorni dal crollo del ponte Morandi a Genova. Nel giorno del lutto, la città si è fermata per un minuto in memoria delle 43 vittime morte dalla catastrofe.

Alle 11.36 i rintocchi delle campane hanno accompagnato il momento di cordoglio, tra le lacrime e gli abbracci dei famigliari radunati nei pressi dell’Ikea. Così per pochi attimi, tutta la città si è fermata.  Agenzia Vista di Alexander Jakhnagiev pubblica il video.

Nel pomeriggio, in piazza De Ferrari si sono radunate circa 7 mila persone per un momento di ricordo collettivo, per farsi forza l’un l’altro”, in nome dello spirito di questa città, che si è unita nella tragedia e che vuole riparte. Sul palco è salito l’attore genovesTullio Solenghi che ha letto i nomi delle 43 vittime, accompagnato dagli archi dell’orchestra del teatro Carlo Felice.

Per ognuno di loro, Solenghi ha raccontato qualcosa, un dettaglio, un ricordo, e l’applauso di tutta la piazza lo ha accompagnato interminabile. La commozione è nella sua voce è contagia tutti. Nessuno escluso.