Pordenone, facevano arrivare migranti con falsi visti e passaporti: 6 mila euro a persona. Sgominata banda ghanese

di Daniela Lauria
Pubblicato il 12 aprile 2019 13:41 | Ultimo aggiornamento: 12 aprile 2019 13:42
Pordenone, facevano arrivare migranti con falsi visti e passaporti: 6 mila euro a persona. Sgominata banda ghanese

Pordenone, facevano arrivare migranti con falsi visti e passaporti: 6 mila euro a persona. Sgominata banda ghanese

PORDENONE – Facevano arrivare migranti irregolari in Italia, con falsi visti e passaporti. Il tariffario richiesto a persona era di 6 mila euro, escluso il biglietto aereo. Così operava una banda transnazionale con base a Pordenone: la Polizia parla di “un ben strutturato ed articolato sodalizio” attivo “da almeno due anni e gestito da un ghanese” che soggiorna regolarmente a Pordenone ed è referente per la propria comunità.

Arresti e perquisizioni sono in corso dalle prime ore dell’alba di venerdì 12 aprile. Il 30enne ghanese è accusato di favoreggiamento dell’immigrazione illegale pluriaggravato in concorso. Altri 4 ghanesi risultano indagati e il titolare di una ex agenzia di viaggi è stato sottoposto a perquisizione domiciliare.

Plauso è stato espresso dal ministro dell’Interno Matteo Salvini: “E’ l’ennesima dimostrazione che l’immigrazione illegale e disordinata è un business da sradicare. Grazie agli inquirenti e alle Forze dell’Ordine”.

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev