Questura: “Operai Thyssen caricati perché volevano occupare stazione Termini”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 ottobre 2014 15:57 | Ultimo aggiornamento: 29 ottobre 2014 19:51
Questura: "Operai Thyssen caricati perché volevano occupare stazione Termini"

(Foto Ansa)

ROMA – “Volevano occupare la stazione Termini, gli operai delle Accaiaierie Speciali Terni della Thyssen Krupp”, arrivati a manifestare a Roma contro il piano industriale dell’azienda (e i suoi esuberi). A dirlo è la Questura di Roma, commentando gli scontri durante la protesta del 29 ottobre davanti all’Ambasciata tedesca a Roma.

“Volevano andare verso la stazione Termini e occupare lo scalo romano, hanno forzato il cordone delle forze di polizia e per questo c’è stata una carica di contenimento. Nel tentativo di creare un corteo non autorizzato verso la Stazione Termini sono stati tirati oggetti contro le forze dell’ordine e un funzionario e tre agenti di polizia sono rimasti feriti“,

dice la Questura.

Le cariche della polizia sono partite dopo che i lavoratori di Ast hanno cominciato un corteo con cui si volevano dirigere verso il ministero dello Sviluppo economico dove era in corso un incontro tra la ministra Federica Guidi e i vertici dell’azienda tedesca.

La carica è avvenuta a piazza Indipendenza: “Ci hanno manganellato perché non volevano farci arrivare al ministero dell’Economia” ha detto Landini aggiungendo che 4 operai sono rimasti feriti. “Ci hanno trattato come delinquenti, siamo stati caricati senza motivo” ha detto Landini spiegando di essere stato anche lui le quasi manganellato.

Gli agenti puntavano alla testa” hanno detto i lavoratori Ast all’Ansa. I feriti sono in tutto quattro, con tre operai accompagnati all’ospedale.