Reddito di cittadinanza, Conte e Di Maio presentano card numero 1: “Domande entro il 31 marzo” VIDEO- FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 4 febbraio 2019 17:08 | Ultimo aggiornamento: 4 febbraio 2019 17:09
Reddito di cittadinanza, Conte e Di Maio presentano card numero 14

Reddito di cittadinanza, Conte e Di Maio presentano card numero 1 (Ansa)

ROMA – Di Maio e Conte presentano, a Roma, la card del reddito di cittadinanza numero 1. E’ una tessera uguale alla Poste Pay: in questo modo si manterrà una certa privacy e si evitaranno discriminazioni.

Per presentare la domanda ci sarà tempo dal 6 marzo fino al 31 marzo, spiega Di Maio, per poi accedere al programma a partire da fine aprile. Per farlo bisongerà aggiornare il proprio Isee accedendo al sito internet.

Per Di Maiooggi è una giornata molto importante. Non a caso esordisce dicendo: “Ecco la prima card del reddito di cittadinanza della storia della Repubblica italiana, è la prima di circa 3 milioni di carte. Quella che vedete è la numero 1″. Grazie alla card per il reddito di cittadinanza “si ristabilisce il rapporto di fiducia tra lo Stato e i cittadini”. Lo Stato, ha ribadito Di Maio, “torna amico dei cittadini” dopo “la batoste pro austerity”.

Una carta uguale in tutto e per tutto alla normale card Poste Pay, dello stesso colore giallo, con gli stessi loghi e senza alcun riferimento al reddito di cittadinanza. Tutto per evitare che chi percepisce il beneficio “venga riconosciuto e discriminato”.

Luigi Di Maio ha presentato la prima carta: “E’ stato un grande lavoro di squadra che continua in queste ore. Oggi teniamo fede a un’altra promessa: fra pochi secondi lancerò online il primo sito internet del Reddito di cittadinanza. Da oggi tutti gli italiani con questo sito potranno conoscere quali documenti e adempimenti compiere per arrivare preparati e accedere al Reddito”. Secondo il vicepremier Luigi Di Maio, grazie a questa misura ci sarà “uno Stato amico che aiuta nei momenti di difficoltà”.

A Di Maio sono seguite le parole del premier Conte: “Siamo tutti orgogliosi, tutto il governo lo è, ma la cosa più importante è che sono orgogliosi gli italiani. E’ una misura molto complessa, di equità sociale, frutto di un lavoro corale. “Abbiamo faticato tanto per lavorare a questa misura”.  

Il capo del governo ha definito il reddito di cittadinanza “una conquista di civiltà”: “E’ una riforma complessa perché è fondata su un patto di lavoro, un patto di formazione e un meccanismo di inclusione sociale. Abbiamo faticato tanto, studiato le riforme simili realizzate in Ue e anche fuori e cercato di far di meglio”. Poi Conte ha aggiunto: “Vi lascio con un augurio: mentre noi abbiamo studiato molto per fare questa riforma, saranno altri che ora studieranno la nostra di riforma”. 

A seguire le foto Ansa del lancio della card del reddito di cittadinanza e il video dell’Agenzia Vista con le parole di Luigi Di Maio.