Roma. Tor Bella Monaca, pusher selezionati tramite cv e licenziati dall'”azienda”: 20 arresti VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 12 Novembre 2019 10:54 | Ultimo aggiornamento: 12 Novembre 2019 10:55
carabinieri tor bella monaca

I Carabinieri alle prese con le intercettazioni dei pusher di Tor Bella Monaca

ROMA – Operazione antidroga dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma a Tor Bella Monaca, alla periferia est della Capitale. Venti gli arresti, 15 in carcere e 5 ai domiciliari, tra cui tre donne. Sono ritenuti appartenenti a un’organizzazione dedita al traffico di cocaina che operava tra le palazzine di via dell’Archeologia. A quanto accertato dai militari della Stazione Tor Bella Monaca, sotto le direttive della Dda, il giro d’affari era di circa 200mila euro mensili: l’organizzazione agiva come fosse un’azienda. Selezionava il “personale” attraverso curriculum vitae, organizzava lo spaccio con turni di lavoro, manzioni diverse e compiti con vedette che avevano sia il compito di indirizzare i clienti verso i pusher che stavano nascosti tra gli androni dei palazzi per non farsi notare e sia quello di avvisarli in caso di eventuale arrivo delle forze dell’ordine. L’organizzazione decideva anche gli eventuali licenziamenti dei vari appartenenti proprio come una vera e propria azienda.

Dopo l’operazione “Ferro di Cavallo” di fine ottobre con 16 persone arrestate, è stata smantellata un’altra associazione dedita al traffico di droga. Dall’alba di lunedì 11 novembre, i Carabinieri hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare. Gli arrestati sono tutti italiani. A seguire il video delle intercettazioni.

Fonte: Ansa, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev