La tradizione del “ratto della sposa” sbarca in Romania

Pubblicato il 3 settembre 2012 17:08 | Ultimo aggiornamento: 3 settembre 2012 17:38

[jwplayer config=”Blitz20120621″ mediaid=”1334448″]

RomaniaBUCAREST (ROMANIA) – Se andate a un matrimonio in Romania, non stupitevi se a un certo punto la sposa scompare davanti agli occhi degli invitati, viene rapita da amici e parenti, e trascinata per le strade della città vestita di tutto punto. Si tratta del ratto della sposa, una tradizione a cui in Romania sembra difficile rinunciare, almeno quanto in Italia mai si rinuncia al lancio del bouquet. A Bucarest questa tradizione, originaria delle regioni più remote dei Balcani, sta diventando sempre più una consuetudine.

Sabato 8 settembre è infatti, il giorno preferito per i ‘rapimenti’. La sposa viene trascinata in un luogo pubblico frequentato dove si balla, si gioca e si scattano fotografie. Lo sposo, per riavere la sua amata, dovrà regalare agli amici qualche bottiglia di whisky o, a scelta, dovrà fare una romantica dichiarazione d’amore in pubblico. Sabato scorso circa venti spose sono stati tenute in ostaggio presso l’Arco di Trionfo. Alcune venivano anche da fuori città.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other