Salvini: “Conte a cena con Juncker? Chiediamo rispetto, no ai ricatti” VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 novembre 2018 13:04 | Ultimo aggiornamento: 24 novembre 2018 13:07

Salvini: “Conte a cena con Juncker? Speriamo non sia un black saturday” VIDEO

ROMA – Il vicempremier Matteo Salvini commenta la cena tra il premier Conte e Juncker e chiede rispetto, ma soprattutto dice no ai ricatti dell’Unione europea sulla manovra.

Intervenuto al congresso di Unicoop, Salvini ha dichiarato: “Ieri era il black friday, oggi speriamo che non sia un black saturday… perché c’è la cena Conte-Juncker. Noi andremo lì a chiedere rispetto. Tutto è migliorabile…ma su alcuni punti indietro non si torna. Nessuno, né da Bruxelles né da Marte, mi convincerà a non toccare la legge Fornero, che è una legge profondamente sbagliata e ha fatto danni incredibili in questo Paese. Quindi io smonterò pezzo per pezzo la legge Fornero”.

E ha aggiunto: “Non credo che a Bruxelles si preoccupino dello zero virgola: all’Europa serve un’Italia che cresce. E penso che sanzioni e ricatti non servano né agli italiani né all’Ue. La manovra non è un pacchetto chiuso, ma non ci possono chiedere di mettere le mani nelle tasche degli italiani e togliere soldi e per quanto mi riguarda passi indietro sulla legge Fornero”.

Salvini ha smentito anche i rumors di un maxi emendamento alla manovra: “Nessun maxi emendamento sulla manovra. I rumors li lasciamo sullo sfondo. Noi andiamo a Bruxelles con buon senso, ragionevolezza e disponibilità ad ascoltare. Tutto è migliorabile, però i punti fondamentali della manovra, dal reddito alla modifica della legge Fornero, non si toccano”.

Parlando ai giornalisti, il vicepremier ha aggiunto: “La distanza col premier e il ministro dell’Economia è puro esercizio giornalistico. Io Conte, Tria e Di Maio li sento tutti i giorni. Leggo sui giornali vicende surreali, che lascio sui giornali”.

Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev