Salvini, siparietto con i giornalisti stranieri: “Giorgetti più triste perché fa poco l’amore” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 Febbraio 2020 12:00 | Ultimo aggiornamento: 14 Febbraio 2020 12:02
salvini battuta su gregoretti

Salvini, siparietto con i giornalisti esteri: “Giorgetti più triste perché fa poco l’amore”

ROMA – Il senatore della Lega Matteo Salvini risponde alle domande dei giornalisti della stampa estera presso via dell’Umiltà a Roma.

Ad un certo punto, un corrispondente straniero evoca il Titanic per descrivere l’Italia, citando anche un successo dell’Adriano Celentano degli anni ’70 quando osserva che in un Paese “triste” come il nostro “ormai si fa anche poco l’amore, perchè per fare l’amore bisogna essere allegri”.

Matteo Salvini ride sotto i baffi e assicura con nonchalance di essere “abbastanza allegro” per poi passare altrettanto ironicamente la parola a Giancarlo Giorgetti, accanto a lui nella sede della Stampa Estera, avanzando dubbi sulla “allegria” del responsabile Esteri della Lega.

L’ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio spiega al giornalista straniero che lui si chiama Giorgetti e non “Gregoretti”: anche qui è Salvini a correggere, aiutandosi con una mimica volutamente marcata per segnalare che “lui è ‘Giorgetti’, quell’altra è ‘la Gregoretti’… sono due cose diverse…”.

Sorrisi anche quando viene introdotta la domanda di un corrispondente presentato come cinese e che poi chiarisce di essere, invece, giapponese: composta quanto diffusa ilarità in sala, con l’ospite a sottolineare le potenziali ripercussioni del lapsus: “Eh… Di questi tempi…”. 

Fonte: Agi, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev