Salvini: “Chiudono i locali, ma la minaccia arriva dall’estero da migranti e turisti. Ora basta” VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Agosto 2020 15:18 | Ultimo aggiornamento: 17 Agosto 2020 15:21
salvini sulle discoteche chiuse

Salvini: “Chiudono i locali, ma la minaccia arriva dall’estero da migranti e turisti. Ora basta”

Salvini critica su Facebook la decisione di chiudere le discoteche per frenare il contagio da Covid-19. Per il leader della Lega il problema viene da fuori: immigrati e turisti.

Salvini e il post su Facebook contro “il governo [che] cambia un’altra volta idea e torna a CHIUDERE negozi e locali, mettendo a rischio migliaia di posti di lavoro, mentre il virus viene importato dall’estero. Un governo duro con gli italiani e morbido con i clandestini. Non se ne può più”.

Il concetto lo aveva ribadito anche sul finire della settimana scorsa in un altro video.

Leader Lega contro la delegazione francese al Car di Bari

“Mentre gli sbarchi non si fermano e il ministro Lamorgese annuncia modifiche ai Decreti sicurezza per destinare ‘risorse ingenti’ all’accoglienza” spiega Salvini. 

Che prosegue: mentre accade ciò, “si svela un altro bluff del governo”.

“A settembre Conte e Lamorgese avevano annunciato l’accordo di Malta per la ricollocazione automatica in alcuni Paesi dell’Ue”.

“Ora il viceministro Vito Crimi ammette che non è così.

Prosegue Salvini: “Tanto che gli altri governi europei mandano ancora le loro delegazioni nei centri di accoglienza italiani per intervistare gli immigrati e decidere il da farsi”.

“Nessuna accelerazione, nessun cambiamento, nessuna redistribuzione automatica. E mentre nel 2020 sono sbarcate più di 15mila persone, il Viminale si vanta di averne ricollocate 878. Incapaci e pericolosi”.

Matteo Salvini commenta così la risposta di Vito Crimi a un’interrogazione della Lega a proposito della presenza della delegazione del governo francese nel Cara di Bari (fonte: Ansa, Facebook, Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev).