Saverio Ferrari, ingegnere: “Ponte Morandi, palificazione senza materiale antisismico” VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 agosto 2018 10:18 | Ultimo aggiornamento: 16 agosto 2018 10:20
Saverio Ferrari, ingegnere genovese: "Ponte Morandi, palificazione senza materiale antisismico" VIDEO

Saverio Ferrari, ingegnere: “Ponte Morandi, palificazione senza materiale antisismico” VIDEO

GENOVA – Saverio Ferrari, un ingegnere genovese che ha collaborato alla costruzione del ponte Morandi, denuncia ai microfoni dell’emittente TeleNord che “quando fecero la palificazione in via Walter Fillak non usarono materiale antisismico” e poi “il collaudo della base fu effettuato in soli 5 giorni” [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play].

Queste le parole esatte di Ferrari: “Il buon Morandi si era incavolato con l’ingegner Giampiero Rossi: ma è mai possibile che dobbiamo fare un peso specifico di portata etc etc.. A questo punto, quando una struttura non è calcolata nelle portate per metro cubo, o per metro quadrato, bisogna tenere in considerazione il collaudo della base, collaudo che è stato fatto nell’arco di soli 5 giorni. La reazione chimica del cemento non può essere completa in 5 giorni e hanno continuato a tirare su. Nel 1969 mi ero fermato quasi al centro della campata centrale e il sussulto che aveva la planimetria destra e sinistra era di oltre 7-8 centesimi, che con il carico all’epoca di un autotreno di 20 tonnellate è diverso dal peso di 40 tonnellate, perché non hanno saputo deviare il traffico degli autotreni pesanti degli anni 79-80”.

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev.