Scarlett Johansson rifiutata dalla scuola di cinema: “Pensavo che non ce l’avrei fatta”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 settembre 2013 19:08 | Ultimo aggiornamento: 30 settembre 2013 19:08
Scarlett Johansson rifiutata dalla scuola di cinema

Scarlett Johansson rifiutata dalla scuola di cinema (LaPresse)

LOS ANGELES – Scarlett Johansson era convinta che non avrebbe mai sfondato nel cinema pur desiderandolo da quando era in tenera età. La prima delusione è arrivata ancor prima di iniziare, quando si è rivolta all’agente di un compagno di classe di suo fratello. “C’era qualcuno nella classe di mio fratello che faceva pubblicità e teatro, io adoravo cantare e ballare, così mia mamma mi ha accompagnato dall’agente di questo bimbo perché volevo fare i musical. Ma non mi ha voluto. Ero devastata. Ho pensato che fosse la fine della mia carriera” ha raccontato la Johansson parlando alla rivista ‘Interview’.

Scarlett poi fece il suo debutto cinematografico all’età di nove anni, come la figlia di John Ritter nella commedia fantasy ‘North’ del 1994. Da lì ha continuato a recitare in una serie di ruoli minori, aggiudicandosi l’attenzione e il plauso della critica per l’interpretazione del 1996 in ‘Manny & Lo’ e del 1998 ne ‘L’uomo che sussurrava ai cavalli’. Nonostante i suoi piccoli successi, arrivarono altre delusioni: Scarlett venne respinta dalla scuola di cinema di New York.

La sua passione aveva così incontrato un altro intoppo non riuscendo a proseguire gli studi accademici. “Ero al 1080esimo posto nei test di ammissione, non proprio alto direi. Probabilmente perchè non ho risposto a metà delle domande di matematica. Alla fine non sono riuscita ad entrare nella New York film university. Ho ancora la lettera di rifiuto”.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”1679738″]