Sea Watch, Malta concede ingresso in acque territoriali. L’appello dell’equipaggio VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 Gennaio 2019 20:55 | Ultimo aggiornamento: 2 Gennaio 2019 22:15
L'appello dell'equipaggio della Sea Watch

L’appello dell’equipaggio della Sea Watch

ROMA – La nave Sea Watch 3, con a bordo 32 migranti soccorsi il 22 dicembre, è stata autorizzata ad entrare nelle acque territoriali di Malta.

L’autorizzazione è stata concessa dopo che l’equipe medica sulla nave ha riferito che le condizioni di salute delle persone a bordo si stanno deteriorando.

Secondo quanto riferisce il quotidiano Malta Today, la Sea-Watch 3 sarebbe già entrata nelle acque maltesi, così come la Professor Albrecht Penck, imbarcazione di un’altra ong tedesca, la Sea-Eye, che trasporta a sua volta 17 migranti. Alle navi, precisa il quotidiano, è stato concesso il permesso di cercare riparo nelle acque maltesi ma non di attraccare. 

Robin Jenkins, operatore a bordo della Sea Watch, in serata aveva lanciato un appello sui social:”I nostri passeggeri hanno un disperato bisogno di una soluzione, è una situazione insostenibile. Aiutateci a risolvere quello che sta succedendo qui. L’atteggiamento delle Istituzioni europee è scioccante.” Agenzia Vista di Alexander Jakhnagiev ha ripreso il video.