Sea Watch, Meloni: “Rimpatriare clandestini, affondare la nave” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 Giugno 2019 9:33 | Ultimo aggiornamento: 27 Giugno 2019 9:36
sea watch girgia meloni

Sea Watch, Meloni: “Rimpatriare clandestini, affondare la nave”

ROMA – “Contro la volontà del Governo italiano, dello Stato italiano, della sovranità italiana, la Sea Watch viola i nostri confini ed entra nelle acque territoriali italiane con l’obiettivo di portare gli immigrati clandestini che ha a bordo sul nostro territorio nazionale”. 

A dirlo in una diretta social è la Presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. “Adesso mi aspetto che il governo italiano faccia rispettare quelle regole che le Ong pensano di poter violare. La Sea Watch è una nave che deve essere sequestrata, l’equipaggio deve essere arrestato, gli immigrati che sono a bordo devono essere fatti sbarcare e rimpatriati immediatamente e la nave deve essere affondata” prosegue la Meloni. 

In molti hanno criticato quanto detto dalla Meloni. L’ex ministro del governo Gentiloni Carlo Calenda attacca dicendo che la Meloni “dovrebbe essere ricoverata in un TSO” e il capogruppo Pd alla Camera Andrea Marcucci che si è detto inorridito dalle sue parole. Ancora più duro Carmelo Miceli, deputato Pd, che su Twitter scrive: “Scusa Meloni, quale norma italiana o comunitaria può giustificare l’affondamento della Sea Watch? L’unica che mi viene in mente è quella nell’articolo 414 del codice penale, a norma del quale chi ‘istiga a commettere un delitto’ con frasi ignobili come le tue, merita 5 anni di carcere!”.

Alle accuse risponde il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera Francesco Lollobrigida: “La nave Sea Watch ha calpestato la nostra sovranità e violato le leggi nazionali. Punto. La sinistra buonista, invece di dichiararsi inorridita dalle parole di Giorgia Meloni, abbia la decenza di tacere visto che per anni si è resa responsabile di un’immigrazione clandestina e incontrollata, rendendo implicitamente la vita facile anche ai trafficanti di esseri umani. Ora bisogna fare solo questo: far sbarcare gli immigrati dalla Sea Watch, rimpatriarli, arrestare l’equipaggio e affondare la nave pirata”.

Fonte: Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev, Ansa