Sea Watch, il VIDEO dei migranti che affondano sul gommone nel mar Mediterraneo

di redazione Blitz
Pubblicato il 30 maggio 2019 12:48 | Ultimo aggiornamento: 30 maggio 2019 12:54
sea watch mediterraneo

Sea Watch, il VIDEO dei migranti che affondano sul gommone nel mar Mediterraneo

ROMA – Il video girato lo scorso 23 maggio da un aereo della Ong Sea-Watch in cui si vede un gommone che comincia ad affondare nel mare Mediterraneo Centrale. Nelle drammatiche immagini si vedono delle persone in acqua.

E nella giornata di ieri, mercoledì 29 maggio, la Sea Watch ha avvistato un gommone con a bordo un’ottantina di migranti, tra cui 2 bambini. Ad avvistarlo al largo della Libia è stato Moonbird, l’aereo dei piloti volontari in supporto alle Ong. 

Una bambina di 5 anni sarebbe morta a bordo del gommone. A scriverlo in un tweet è stata l’ong Alarm Phone che ha parlato con i migranti a bordo poco dopo le 8 di stamani, i quali avrebbero anche riferito di aver visto sopra di loro un velivolo e poco distante una nave.

5 x 1000

“Alle 8.25 h – scrive Alarm Phone – ci hanno detto che l’elicottero era ancora lì e di poter stabilire che la nav è un’imbarcazione militare. Siamo quasi certi che sia la P490 della Marina militare italiana. Deve prestare soccorso immediato”.

E alle 9.30 sempre di oggi, la nave Cigala Fulgosì della Marina Militare è intervenuta in soccorso dei migranti a bordo del gommone. L’intervento è stato deciso perché le condizioni meteo sono in peggioramento. Secondo la marina militare, non risulterebbe “alcuna persona deceduta a bordo”. I migranti a bordo sarebbero circa un centinaio: tra loro ci sarebbero 17 donne e 23 minori “per i quali è attualmente in atto la verifica delle condizioni di salute”.

Il soccorso è avvenuto quando nave Cigala Fulgosi ha raggiunto il gommone “in acque internazionali a circa 90 miglia a sud di Lampedusa”. “L’unità della Marina – si legge nella nota – constatate le condizioni del natante con cento persone a bordo di cui solo una decina provvisti di salvagente individuale, motore spento, precarie condizioni di galleggiamento e considerate le condizioni meteorologiche in peggioramento, è intervenuta in soccorso delle persone che erano in imminente pericolo di vita”. 

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev, Ansa