Speranza: “Quarantena per chi è stato in Romania e in Bulgaria”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Luglio 2020 12:32 | Ultimo aggiornamento: 31 Luglio 2020 12:33
Speranza: "Quarantena per chi è stato in Romania e in Bulgaria"

Speranza: “Quarantena per chi è stato in Romania e in Bulgaria” (Foto Ansa)

Il ministro della Salute Roberto Speranza conferma la quarantena di 14 giorni per tutti coloro che sono stati in Romania e in Bulgaria.

“Ho firmato l’ordinanza che conferma la misura della quarantena di 14 giorni per chi è stato in Romania e Bulgaria, come già previsto per tutti i Paesi extra Ue ed extra Schengen”. Lo scrive su Fb il ministro della Salute Roberto Speranza.

Inoltre non si può entrare in Italia dall’Algeria, se non per comprovati motivi di urgenza (e in quel caso, con obbligo di quarantena). Lo prevede l’ordinanza firmata sempre da Speranza, che conferma la misura della quarantena per gli arrivi da Romania e Bulgaria e “elimina l’Algeria dalla lista dei Paesi extra Ue che, seppur con disposizione di quarantena, hanno la possibilità di accesso in Italia senza comprovati motivi di urgenza”. 

Test sierologici su pullman in arrivo dall’Est Europ. I controlli sanitari anti-Covid alla stazione dei pullman di Roma Tiburtina. Nel piazzale dello scalo ferroviario di Roma Est, chi arriva in bus da Romania e Bulgaria può sottoporsi al test sierologico. Il test è infatti volontario come spiega Stefano Nicolagi, infermiere dell’Uscar.

Sanità, in arrivo piano straordinario da 700 milioni.

E’ in arrivo un piano straordinario per il Sistema sanitario nazionale da 700 milioni di euro. Servirà a rafforzare la Sanità pubblica dopo la fase pandemica da Covid-19. E anche a far ripartire l’attività ordinaria bloccata in questi mesi di emergenza, puntando ad ambiti prioritari a partire dal personale e dalla medicina del territorio.

Ad annunciarlo sempre il ministro della Salute Roberto Speranza che, intervenendo al question time al Senato, ha chiarito la portata dell’operazione in cantiere.

“Nel prossimo decreto che si farà all’inizio di agosto, con le risorse dello scostamento che proprio Senato e Camera hanno autorizzato”, ha spiegato il ministro. “Indicheremo risorse molto significative che io ho chiesto al ministro dell’Economia proprio per finanziare un piano straordinario per la Sanità”.

La necessità è “chiaramente quella di sempre piu risorse ma ricordo – ha precisato – che negli ultimi 5 mesi sul Ssn sono state messe più risorse che negli ultimi 5 anni. Non c’era mai stato un investimento cosi forte e penso sia la strada giusta”.

Obiettivo sarà anche far ripartire a pieno ritmo l’attività sanitaria ordinaria e recuperare i ritardi cumulati nei mesi di lockdown. “In questi ultimi mesi il Ssn – ha sottolineato – ha impegnato tutte le energie per affrontare l’emergenza Covid e non poteva oggettivamente che essere così . (Fonti Ansa e Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev).