Terremoto Albania, il campo base dei Vigili del Fuoco italiani a Durazzo VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 Novembre 2019 11:00 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2019 12:29
vigili fuoco italiani in albania

L’allestimento del campo base a Durazzo

ROMA – In Albania proseguono le attività dei Vigili del Fuoco inviati dall’Italia dopo il sisma che ha colpito il paese balcanico uccidendo quasi 50 persone.  Nelle immagini che seguono, l’alllestimento del campo base nel porto di Durazzo.

ll team di Vigili del Fuoco italiani è composto da 65 unità specializzate Usar (Urban Search and Rescue), 44 dalla Toscana e 21 dal Lazio, per la ricerca e il soccorso tra le macerie, sezioni operative da Puglia e Campania, integrate con personale medico dell’Areu della Regione Lombardia. In Albania anche ingegneri e tecnici del Corpo nazionale esperti nella valutazione speditiva di strutture lesionate e analisi del danno a seguito di terremoto.

Sarà compito delle squadre italiane garantire il soccorso alla popolazione e il supporto alle autorità locali nelle attività di valutazione dell’agibilità di strutture interessate da crolli e lesioni.

L’ambasciatore italiano a Tirana Alberto Cutillo, nella giornata di ieri ha visitato alcune zone terremotate a Durazzo ed ha lanciato questo messaggio: “Questo terremoto ha scosso anche l’Italia. Ci ha veramente toccati profondamente. Siamo qui da amici per fare il possibile. Il presidente italiano del Consiglio – ha aggiunto – è in contatto con il premier albanese, e ha dato ordine di fare tutto il possibile a seconda delle esigenze”.

Albania, nuova scossa nella notte. 49 i morti accertati, 1200 abitazioni danneggiate

Questa notte, la terra in Albania ha tremato ancora con una scossa di magnitudo 4.8 che è stata avvertita verso la mezzanotte. Il numero dei morti intanto è salito a 49: a renderlo noto è stato il ministero albanese della Difesa, precisando che le operazioni di ricerca proseguono solo tra le macerie di un albergo a Durazzo, dove si sospetta che si trovi un’altra persona.

Sono oltre 1200 invece le abitazioni danneggiate e più di 5200 gli sfollati, secondo un bilancio preliminare delle conseguenze del potente terremoto che ha colpito il paese lo scorso martedì. I dati sono stati resi pubblici dal premier Edi Rama nel corso della riunione del governo.

Nella provincia di Durazzo sono 710 le abitazioni danneggiate, 12 completamente distrutte e 176 palazzi danneggiati. Nella provincia di Tirana invece sono 239 le abitazioni che hanno subito danni e 15 distrutte, mentre 8 palazzi sono ormai inagibili, e altri 61 danneggiati. Secondo i primi dati sarebbero oltre 5200 gli sfollati, di cui 1260 a Durazzo, circa 500 a Thumana e altri 3500 nella provincia di Tirana. Il premier Rama ha fatto sapere che entro la giornata di oggi saranno chiuse le tendopoli e tutte le persone saranno trasferite presso strutture alberghiere e centri di accoglienza.

Fonte: Ansa, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev