Tor di Valle, l’ex ippodromo di Roma in fiamme da due giorni: a fuoco sterpaglie e rifiuti FOTO-VIDEO

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 20 Luglio 2020 12:40 | Ultimo aggiornamento: 24 Luglio 2020 14:26
incendio tor di valle, operazioni di spegnimento

Tor di Valle, l’ex ippodromo di Roma in fiamme da due giorni: a fuoco sterpaglie e rifiuti (foto Blitz Quotidiano)

Tor di Valle, una parte dell’ex ippodromo di Roma ed alcune zone limitrofe bruciano da due giorni. 

Tor di Valle è l’ex ippodromo chiuso da tempo dove, se ne discute ormai da anni, dovrebbe sorgere il nuovo Stadio della Roma.

La zona è interessata da diversi roghi, alcuni anche molto estesi, che sono arrivati fino alla Magliana e alla zona del Parco dei Medici, ossia dall’altra parte del Tevere.

L’area è molto estesa ed abbandonata da anni. Da diversi mesi non c’è più nemmeno un guardiano a presidiare l’ex ippodromo su cui dovrebbe sorgere lo stadio.

A bruciare da domenica 19 luglio sono canneti, sterpaglie, rifiuti di cantiere e materassi.

Gli incendi sono in vari punti, la maggioranza a ridosso della pista ciclabile che passa accanto.

Proprio l’area che porta alla pista ciclabile da un paio di anni è stata chiusa per evitare lo sversamento di rifiuti. 

Una parte è chiusa da un cancello messo dai proprietari dell’area, dall’altra solo un new jersey per permettere ai ciclisti di raggiugere la pista ciclabile.

Resta da capire, e basta vedere il video che segue, quali ciclisti possano avere il coraggio di passare su una strada del genere su cui da anni viene scaricato di tutto.

Il problema della zona è comune a molti luoghi di Roma. I vigili urbani presenti sul posto lo confermano: l’area è di privati e della Città metropolitana di Roma (nota da anni per la sua inefficienza specialmente sul tema rifiuti).

Il Comune di Roma può quindi intervenire ma la procedura è molto più complicata rispetto ad un’area comunale. 

La mancanza del guardiano permette nel frattempo a chiunque di scaricare resti di cantiere a tutte le ore senza che nessuno intevenga. 

Qualche residente che fa sport nell’area o porta cibo ai gatti randagi prova a denunciare quello che avviene. Nessuno però interviene e la zona resta così da anni, tra i rifiuti e le sterpaglie che crescono. 

Lunedì 20 luglio nuovo incendio a Tor di Valle

Dopo che per tutto il pomeriggio di domenica e per tutta la notte, i residenti che vivono nei quartieri vicini sono stati costretti a respirare il fumo, la mattina di oggi, lunedì 20 luglio, un nuovo allarme. 

Un’alta colonna di fumo si è alzata in cielo.

La Sala Operativa dei vigili del fuoco del Comando provinciale di Roma ha registrato le prime chiamate intorno alle ore 8.15. 

Sul posto, com segnala FanPage, per le operazioni di spegnimento all’interno dell’area sono intervenuti 5 mezzi dei pompieri appartenenti a diversi distaccamenti.

All’esterno è intervenuta l’autopompa della Protezione Civile che si vede nel video ed anche alcuni operai di Terna che hanno messo in sicurezza un traliccio elettrico (video Blitz Quotidiano).

 

 

 

l'area sottoposta a sequestro

L’area sottoposta a sequestro (foto Blitz Quotidiano)

new jersey area sotto sequestro

Foto Blitz Quotidiano

immondizia in fiamme a tor di valle

Foto Blitz Quotidiano