Vaccino Covid obbligatorio? Conte: “Non sarà necessario imporre un Tso”. Si scatenano i No Vax

di redazione Blitz
Pubblicato il 4 Dicembre 2020 10:58 | Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre 2020 10:58
Vaccino Covid obbligatorio? Conte: "Non sarà necessario imporre un Tso". Si scatenano i No Vax

Vaccino Covid obbligatorio? Conte: “Non sarà necessario imporre un Tso”. Si scatenano i No Vax

“Non sarà necessario un trattamento sanitario obbligatorio (Tso)”, dice Giuseppe Conte in conferenza stampa. E così si è scatenata la reazione di negazionisti e no vax.

Rispondendo a una domanda sull’obbligatorietà o meno del vaccino anti Covid, il premier ha spiegato: “C’è un principio di autodeterminazione che riguarda anche le scelte delle cure a cui sottoporsi e noi dobbiamo cercare di salvaguardarlo fino agli estremi limiti”.

“Io sono per questo approccio liberale – ha aggiunto – Quindi se siamo nelle condizioni di gestire la curva del contagio, non sarà necessario imporre un trattamento sanitario obbligatorio. Fino all’ultimo cercheremo di preservare la facoltatività del vaccino”.

Conte e il Tso, la reazione di negazionisti e no vax

Ma è bastato anche solo evocare il famigerato Tso, per scatenare la furia di negazionisti e no vax che da tempo gridano alla “dittatura sanitaria”. Di tutto il discorso, hanno compreso solo quello.

Come Daniela Martani che su Twitter invoca la guerra civile. “#Conte lo ha detto chiaramente – ha scritto – Chi non si farà il #vaccino sarà sottoposto al #tso trattamento sanitario obbligatorio. Preparatevi alla gu€rra civile, è arrivata l’ora di scendere seriamente in piazza contro questi cialtroni”.

Non ha detto proprio così Conte, ma sarebbe stato meglio, forse, non scivolare su una scelta lessicale così infelice. Secondo alcuni sondaggi oltre il 40% degli italiani è contrario a vaccinarsi subito.

Evocare il Tso, va detto, non è proprio rassicurante. E che si fa nello scenario peggiore, quel 40% di italiani sarà vaccinato a forza? 

Fonte video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev