Virginia Raggi e il video tra Shining e L’Esorcista: regina horror sul web

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 dicembre 2016 11:30 | Ultimo aggiornamento: 15 dicembre 2016 11:39
Virginia Raggi e il video tra Shining e L'Esorcista: regina horror sul web

Virginia Raggi e il video tra Shining e L’Esorcista: regina horror sul web

ROMA – Virginia Raggi e il video tra Shining e L’Esorcista: regina horror sul web. Forse era proprio quella l’inquadratura giusta, l’allestimento video più appropriato affinché Virginia Raggi comunicasse ai romani, nottetempo, ciò che anche molti grillini attendevano con ansia, ovvero le dimissioni di Paola Muraro che sulla poltrona di assessore all’Ambiente ci si era legata nonostante gli avvisi di garanzia.

Un film dell’orrore, e infatti così il cosiddetto popolo dei social ha interpretato ridicolizzandola (qui i migliori meme su GQ) l’irrituale finestra informativa del sindaco che, alle sedute in aula e alle comunicazioni ufficiali, preferisce il suo profilo Facebook, una tribuna che apprezza ancor più dello spalto mozzafiato del suo studio affacciato sui Fori.

Sarà la luce, una specie di pallore angosciante in stile Shining (guarda il video sotto), saranno i membri della Giunta come pietrificati (“Mannequin challenge?”) che, disposti a corona dietro e sotto di lei, guardano in macchina vagamente allucinati. Sarà il grado zero dell’empatia raggiana a conferirle quella nota perturbante di una maestrina sul procinto di punirti per il tuo bene.

Fatto sta che sul web (qui sul Corriere.it una divertente carrellata) in molti – anche i non detrattori a prescindere – si sono preoccupati: atmosfera e inquadratura (dal basso verso l’alto, dal mezzo busto della Raggi fino al fondo della sala) suggeriscono una sensazione di assedio, con la Giunta asserragliata nel bunker in attesa che il bombardamento abbia fine. O, insinua Yoda su Facebook, quello di Raggi assomiglia al tono di una richiesta di riscatto, con gli assessori terrorizzati dall’idea di essere giustiziati di lì a poco: “Voglio 5 assessori non indagati entro 3 ore. Altrimenti ucciderò un ostaggio ogni 15 minuti”.