blitztv

YOUTUBE Alex Lesley, il guru a luci rosse che insidia Vladimir Putin

YOUTUBE Alex Lesley, il guru a luci rosse che insidia Vladimir Putin

YOUTUBE Alex Lesley, il guru a luci rosse che insidia Vladimir Putin

MOSCA – Ad alcuni il nome di Alex Lesley, all’anagrafe Aleksandr Kirrilov, non dirà nulla. Ma in Russia sembra essere diventato una sorta di “celebrità del sesso” e si appresta, almeno a parole, a sfidare Vladimir Putin alle prossime elezioni. Oltre ad aver girato alcuni video porno amatoriali facilmente reperibili sul web, Lesley ha pubblicato un libro, La vita senza mutande, e organizza regolarmente corsi di seduzione per gli uomini e lezioni di sesso per le donne.

Ma soprattutto Lesley dice di volersi dedicare alla politica. E ha già un motto per le elezioni dell’anno prossimo: “Un Paese guidato da un militare farà la guerra, un Paese guidato da uno scienziato si svilupperà. Un Paese guidato da un guru del sesso si moltiplicherà!”.

L’ultima creazione di questo personaggio è una performance, ovviamente filmata e postata online, in cui “suona” i sederi di cinque ragazze per comporre una sorta di melodia con i loro versi.

“Il corpo femminile è uno strumento musicale unico, dice nel video Lesley. Questa musica orgasmica vi farà perdere la testa”. E poi, diretto alle ragazze, per dare loro indicazioni su come gemere: “È così che urli mentre fai sesso? Puoi fare di meglio!”. Alla fine, le ragazze si applaudono a vicenda, mentre lui soddisfatto commenta: “Oh sì, vi è piaciuto questo capolavoro?”.

Scrive Dagospia: 

Il para-guru Lesley ha fiutato l’aria e cavalca l’onda dei vari Dan Bilzerian, Candyman e Tony Toutouni, declinando in salsa russa l’uomo che sa come dominare le donne grazie a una ricetta per niente segreta: soldi e photo-opportunity. Quest’estate ha creato scalpore a Mosca facendo entrare le sue squinzie mezze nude in un McDonald’s. (…) Due belle ragazze sono state arrestate dopo aver ubbidito al suo ‘ordine’: andate per strada, fate sesso con uno sconosciuto e riprendete la scena. (…) Le due, interrogate dalla polizia, hanno detto di aver eseguito il volere di Lesley, che osservava tutto in diretta video. Sono state condannate a sette giorni in prigione.

 

 

To Top