YOUTUBE Chiede danni dopo incidente ma telecamera lo incastra: non era a bordo

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 novembre 2016 17:16 | Ultimo aggiornamento: 9 novembre 2016 17:16
Chiede danni dopo incidente: telecamera svela però che non era a bordo

Chiede danni dopo incidente: telecamera svela però che non era a bordo

LONDRA – L’auto di un uomo viene colpita da un’altra auto in un parcheggio. In quel momento, a bordo ci sono una donna e tre bambini. James Young, il proprietario, è fuori dall’auto. Dopo aver visto la collisione avvenuta a Deeside nel Galles, lo scorso febbraio, l’uomo si precipita sul posto ed accusa l’altro automobilista di aver ferito lui e i suoi familiari. L’altro automobilista ovviamente indaga e grazie ad una telecamera di sorveglianza scopre che quanto accaduto si tratta di truffa. Il 33enne, a questo punto viene indagato per falsa testimonianza e condannato a sei mesi di carcere con pena sospesa per due anni.

Dopo la finta collisione, il ragazzo ha finto di essere stato ferito al collo a causa della botta. Come lui, anche la moglie e i familiari sarebbero rimasti feriti allo stesso modo, per la contusione nota come “colpo di frusta”. L’uomo è stato accusato di frode assicurativa e condannato anche a pagare 200 sterline di spese legali.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other