YOUTUBE Cina, troppo smog: scuole chiuse e voli cancellati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 dicembre 2016 10:19 | Ultimo aggiornamento: 21 dicembre 2016 10:19
YOUTUBE Cina, troppo smog: scuole chiuse e voli cancellati

Cina, troppo smog: scuole chiuse e voli cancellati

PECHINO – Allarme smog in Cina dove le scuole sono rimaste chiuse e centinaia di voli cancellati a causa della densa nebbia che ha avvolto gran parte del Paese. Secondo Greenpeace East Asia, sono ben 460 milioni le persone colpite dall’ondata di inquinamento che ha fatto scattare l’allerta “rossa”, la più alta nella scala cinese. A Pechino, il livello di inquinamento è 15 volte superiore a quello considerato normale dalla Organizzazione mondiale per la Sanità e in altre città è anche più alto. Buone notizie per i prossimi giorni, tuttavia, perché il servizio meteorologico nazionale ha previsto dei miglioramenti grazie al vento che dovrebbe spazzare via lo smog.

Già nei giorni scorsi Pechino aveva lanciato l’allarme “rosso”, il più grave dei 4 livelli di misurazione, a causa del pesantissimo inquinamento dell’aria. Il periodo di allerta massima è legato alle previsioni delle autorità locali sulla sicurezza ambientale secondo cui la concentrazione di Pm 2.5, le polveri sottili responsabili di gravi problemi respiratori, supererà e si terrà oltre quota 500 per un periodo prolungato. Secondo la scala di misurazione, l’allarme “rosso” può anche essere emesso in presenza di quattro giorni di fila di pesante inquinamento, inclusi due giorni classificati “pesantissimi”.

Il China National Environmental Monitoring Center ha detto che la pessima qualità dell’aria, oltre a Pechino, interesserà la vicina Tianjin e le privince di Hebei, Shandong ed Henan. Tra le disposizioni d’urgenza inviate con sms sui cellulari, figurano quelle sullo stop alla circolazione dei veicoli altamente inquinanti e dei cantieri edili, nonché il fermo di alcune fabbriche. Infine, blocco scolastico nel picco dell’emergenza e invito a ridurre al minimo le uscite.