YOUTUBE Malato Parkinson fuma marijuana: effetti malattia diminuiscono

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 dicembre 2016 15:38 | Ultimo aggiornamento: 11 dicembre 2016 15:47
 Malato Parkinson fuma marijuana: effetti malattia diminuiscono

Malato Parkinson fuma marijuana: effetti malattia diminuiscono

ROMA – Larry Smith è un ex poliziotto americano che vive in Sud Dakota negli Stati Uniti. L’uomo convive da più di 20 anno con il morbo di Parkinson. In un documentario diffuso in rete da un paio di settimane dove ha raccolto migliaia di clic, Smith  dimostra i benefici che l’uso della marijuana porta nella sua vita. Sintomi quale tremore e difficoltà a parlare diminuiscono sensibilmente.

Il Parkinson è una malattia neurodegenerativa, ad evoluzione lenta ma progressiva, che coinvolge, principalmente, alcune funzioni quali il controllo dei movimenti e dell’equilibrio. La malattia fa parte di un gruppo di patologie definite “Disordini del Movimento” e tra queste è la più frequente. I sintomi del Parkinson sono forse noti da migliaia di anni.

Il nome è legato però a James Parkinson, un farmacista chirurgo londinese del XIX secolo, che per primo descrisse gran parte dei sintomi della malattia in un famoso libretto, il “Trattato sulla paralisi agitante”. Di Parkinson, deceduto nel 1824, non esistono né ritratti né ovviamente fotografie.