YOUTUBE Vedono disabile annegare, ragazzini filmano e ridono senza chiamare i soccorsi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 luglio 2017 17:55 | Ultimo aggiornamento: 22 luglio 2017 17:55
YOUTUBE Vedono disabile annegare, ragazzini filmano e ridono senza chiamare i soccorsi

Vedono disabile annegare, ragazzini filmano e ridono senza chiamare i soccorsi

MIAMI – Hanno visto da riva un uomo in difficoltà in acqua mentre stava annegando e chiamava aiuto ma invece di aiutarlo o allertare almeno i soccorsi, si sono divertiti commentando e ridendo mentre filmavano la scena.

È l’assurda storia che arriva dalla Florida, in Usa, dove l’episodio ha scatenato una valanga di polemiche e anche un acceso dibattito sulle colpe dei ragazzini, tutti adolescenti. Come ha spiegato la polizia, infatti, i ragazzini non sono imputabili perché non hanno fatto nulla contro la legge.

La vittima è il 31enne Jamel Dunn, un disabile mentale che si era tuffato nelle acque di un laghetto artificiale della città di Cocoa. La morte dell’uomo risale al  9 luglio scorso ed era stata archiviata come incidente, ma la notizia ha avuto risalto nazionale quando la polizia ha scoperto che cinque adolescenti, di età compresa tra i 14 e i 16 anni, avevano fatto un video dell’annegamento lungo 2 minuti e mezzo, pubblicato poi online, in cui ridono e scherzano mentre l’uomo muore senza preoccuparsi di aiutarlo o di allertare i soccorsi.

Dopo aver guardato il filmato e aver interrogato i cinque ragazzi, il procuratore locale si è detto profondamente addolorato e sotto shock per l’accaduto, spiegando però di non poter far nulla per punire il comportamento del gruppo visto che in Florida non esiste una legge che punisce l’omissione di soccorso.