Zaia: “Vedo foto che mi fanno inc****re, aspetto 24 ore e rimetto limite 200 metri” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 Aprile 2020 14:17 | Ultimo aggiornamento: 14 Aprile 2020 14:19
zaia foto su pasqua

Zaia: “Vedo foto che mi fanno inc****re, aspetto 24 ore e rimetto limite 200 metri”

VENEZIA – “Mi hanno mandato delle foto che mi fanno arrabbiare di parcheggi di rifugi pieni di macchine. Non mi costringete a rimettere una distanza dalla propria abitazione. Aspetto ancora 24 ore ma se mi arrivano ancora foto di chi pensa di fare scampagnata non funziona e si cambia l’ordinanza, non è una minaccia”.

Così il governatore del Veneto, Luca Zaia, parlando nel corso del consueto punto stampa, in riferimento all’ordinanza firmata ieri in cui si toglieva il limite dei 200 metri dalla loro abitazione per le uscite.

“Abbiamo l’obbligo di essere responsabili per noi e per tutti – ha continuato – quando vi viene la voglia di fare qualche passo in più pensate ai bambini leucemici, alle persone con patologie complicate che non sono solo anziani e pensate anche agli anziani che hanno il diritto di vivere in salute dopo una vita di sacrifici e rinunce”.

Nella giornata di ieri, Zaia aveva spiegato all’Ansa che “pic-nic e barbeque o feste all’aperto non sono affatto autorizzate”.

“L’ordinanza – aveva agginto – chiarisce assai bene, per fugare ogni dubbio, che il 25 aprile e il primo maggio, giornate in cui è consuetudine fare grigliate all’aperto, tali attività sono consentite esclusivamente all’interno della propria proprietà e limitatamente al nucleo familiare; ciò esclude la provenienza dall’esterno di parenti, amici, inquilini o quant’altri” (fonte:Ansa, Agi, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev).